ombra bandiera lingua italiana bandiera lingua inglese bandiera lingua slovena

News

COMUNICATO AISO

DEFINIZIONE DEL PROFILO PROFESSIONALE

Nei giorni scorsi si è tenuto un incontro informale tra la Presidente dell’A.I.S.O. e la Direzione Generale delle Professioni Sanitarie del Ministero della Salute. La dott.ssa Barlafante ha presentato l’A.I.S.O., l’associazione tra le scuole di osteopatia con un percorso formativo uniformato che fa riferimento alle norme internazionali.

Durante l’incontro sono stati evidenziati alcuni punti fondamentali per la formazione e per la professione di osteopata: il primo atto sarà la definizione del profilo professionale da parte del Ministero della Salute, di concerto con le realtà già esistenti. Il profilo verrà poi presentato al Consiglio Superiore di Sanità e alla Conferenza Stato Regioni, nel corso di incontri ai quali saranno chiamati a partecipare sia i rappresentanti delle Scuole, sia il ROI che altre associazioni di categoria. Successivamente il Ministero della Salute stabilirà i criteri per le equipollenze basandosi sulle realtà del territorio, il ROI, le altre associazioni di categoria e le Scuole.

LA FORMAZIONE IN CORSO

Per quanto riguarda gli studenti in formazione e quelli che cominceranno gli studi entro una data che sarà definita dal Ministero sentito il parere delle Scuole, si è chiarito che tutti potranno concludere il loro percorso contando sull’equipollenza, purché le scuole tengano conto di determinati requisiti standard, quali i Crediti Formativi, la possibilità di dimostrare la correttezza del percorso svolto, il monte ore delle lezioni, i verbali degli esami, ecc. Fino a quando il M.I.U.R. non avrà emanato il core curriculum e non saranno stati attivati i percorsi universitari, le scuole potranno continuare a erogare la loro formazione. Come è già avvenuto per altre professioni sanitarie, potrebbe essere stabilita una data dopo la quale non saranno più consentiti corsi non universitari.

I tempi potrebbero essere brevi per la definizione delle equipollenze, più lunghi per la definizione della formazione futura.

È stato chiaramente indicato che i titoli esteri non saranno considerati in misura diversa da quelli delle Scuole appartenenti all’A.I.S.O. ai fini della futura equipollenza dei titoli.

 



















R.O.I. COME ORGANO ISTITUZIONALE E RAPPRESENTATIVO ESCLUSIVAMENTE DEGLI OSTEOPATI PROFESSIONISTI

2 dicembre 2017

Il 2 dicembre 2017 rappresenta una data importante nella storia dell’Osteopatia italiana.
Si è svolta infatti a Roma l’assemblea straordinaria del R.O.I. che ha modificato il proprio statuto, con il voto unanime dei presenti, identificando l’associazione come organo istituzionale e rappresentativo esclusivamente degli osteopati professionisti.
Questa ratifica, sostenuta dalle scuole riconosciute dal ROI, ha comportato l’uscita delle stesse dal ruolo di soci sostenitori del ROI.
Tale decisione condivisa ha la finalità di consentire una maggiore rappresentatività e credibilità dell’associazione di categoria professionale nei confronti delle istituzioni, separandola dagli istituti di formazione. Ciò permetterà una migliore definizione di ruoli e ambiti di competenza per quanto riguarda rispettivamente la definizione del profilo professionale dell’Osteopata e del suo percorso formativo. Il ROI accoglierà come soci, a partire dall’anno accademico 2018-2019, professionisti che si siano formati presso scuole con certificazione ISO 9001, 29990 e CEN 16686.

Per tale motivo nella stessa giornata è stata istituita una associazione delle scuole di osteopatia denominata Associazione Italiana Scuole di Osteopatia, costituita dalle scuole facenti parte della Commissione Didattica del ROI che è di fatto stata sostituita da questa nuova entità. L’AISO, questo l’acronimo scelto, sarà aperta anche ad altre scuole che faranno richiesta di ingresso e che entro il 31/12/2018 saranno in possesso delle certificazioni ISO 9001, 29990 e CEN 16686.
Questo importante passaggio, sinonimo di crescita e capacità di presentarsi adeguati ai passi futuri, permetterà agli istituti di formazione e ai professionisti di lavorare in autonomia ma con lo stesso spirito di collaborazione e sinergia che le ha sempre contraddistinte, allo scopo di definire un core competence ed un core curriculum in grado di essere punto di riferimento per le istituzioni nell’iter di riconoscimento dell’Osteopatia.

Ci attende un futuro ricco di impegni e ci auguriamo di tante soddisfazioni.
Il presidente AISO Dott.ssa Gina Barlafante

 

Iscrizioni aperte   

Iscriviti all'anno didattico 2018-2019, le classi sono a numero chiuso con un massimo di 20 allievi. 

Il corso, in 5 anni, è strutturato ESCLUSIVAMENTE per categorie di laureati nelle professioni sanitarie in possesso di competenze specifiche pregresse. 

Scopri quali sono i titoli di studio richiesti per accedere alla formazione e diventa un Osteopata professionista con l'Osteopathic College!

Iscrizione 


Open Day 

Vieni a conoscere l’Osteopatia attraverso i nostri occhi, con il nostro direttore didattico, dott. Roberto Pagliaro D.O.MROI, i nostri docenti ed i nostri allievi. Avrai la possibilità di vivere un’esperienza didattica reale, unica e concreta.

Potrai assistere alle lezioni, valutare la didattica, l'organizzazione e l’atmosfera della nostra Scuola e scegliere consapevolmente la professione di osteopata.

Scegli la tua giornata Open Day


OsteoPractice

Per gli studenti di osteopatia

Con OsteoPractice l’imperativo è provare e riprovare, perfezionare il gesto terapeutico, la mano e la mente, facendo sì che la best performance diventi un automatismo.

Iscriviti a OsteoPractice